Cutro

Chiedeva il "pizzo"
ai commercianti

Arrestato dalla polizia Alberto Pignanelli, 52 anni: tra febbraio e maggio del 2015, avrebbe preso di mira i titolari di due negozi, uno di fiori e l'altro di abbigliamento, a Sersale e a Crotone

soldi

Le Squadre mobili di Catanzaro e Crotone hanno arrestato a Cutro Alberto Pignanelli, di 52 anni, accusato di una serie di estorsioni, aggravate dalle modalità mafiose, ai danni di alcuni commercianti. L'arresto é stato fatto in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Catanzaro su richiesta del Procuratore della Repubblica aggiunto, Vincenzo Luberto, e del pm Vincenzo Capomolla. Pignanelli é stato arrestato nella sua abitazione, a San Leonardo di Cutro, e condotto nel carcere di Crotone. Secondo quanto é emerso dalle indagini, Pignanelli avrebbe messo in atto le estorsioni, tra febbraio e maggio del 2015, prendendo di mira i titolari di due negozi, uno di fiori e l'altro di abbigliamento, a Sersale ed a Crotone; di una farmacia a Crotone e di un supermercato a Sellia Marina. Il denaro estorto, secondo Pignanelli, doveva servire per le famiglie di alcuni detenuti. Le indagini si sono avvalse della collaborazione delle vittime delle estorsioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi