Lamezia Terme

Tentano di avvelenare cane dei vicini, denunciati coniugi

polizia

Avrebbero tentato di avvelenare il cane dei loro vicini per ripicca lanciandogli dei bocconi avvelenati. Una coppia di coniugi di Lamezia Terme, di 57 e 63 anni, è stata denunciata dalla Polizia di Stato. I rapporti tra i due e i loro vicini erano tesi da tempo, con forti contrasti sia per l'abbaiare dell'animale e sia per una contesa legata ad un parcheggio in prossimità delle abitazioni. Il tentativo di avvelenamento dell'animale sarebbe maturato in questo contesto. A scongiurare il peggio per il cane, però, è stata la scoperta, da parte di un componente della famiglia proprietaria dell'animale, di quattro polpette di carne tritata cruda che sono state subito sequestrate e inviate agli uffici dell'Azienda sanitaria di Catanzaro. L'analisi della carne da parte dell'Istituto zooprofilattico sperimentale del Mezzogiorno ha rivelato la presenza di una sostanza chimica nociva che, se ingerita, avrebbe provocato la morte lenta e atroce dell'animale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi