Lamezia Terme

Sotto sequestro
locale della movida

Il provvedimento cautelare eseguito dalle Fiamme gialle riguarda il "Bunshee" e ha come destinatari quattro fratelli già condannati per traffico di stupefacenti e detenzione illegale di armi

guardia di finanza

Il Gico di Catanzaro e il gruppo della Guardia di finanza di Lamezia Terme hanno posto sotto sequestro il Bunshee, noto locale della movida giovanile lametina. Il provvedimento cautelare è stato eseguito su disposizione del gip in seguito alla richiesta della Procura e ha come destinatari quattro fratelli già condannati per traffico di stupefacenti, detenzione illegale di armi e altro. I quattro, secondo quanto riferisce la Guardia di finanza, sono stati coinvolti anche in operazioni di polizia in materia di criminalità organizzata che hanno interessato la zona di Lamezia Terme. Dalle indagini dei finanzieri è emerso che i quattro, allo scopo di eludere le disposizioni in materia di prevenzione e, quindi, evitare la sottrazione del bene, abbiano fittiziamente intestato la loro attività ad un prestanome. Ad incastrare i reali gestori del locale anche una serie di foto nella rete attraverso i social network. (AA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi