'Ndrangheta

Statua della Madonna
sulla barca del boss

Svelata l'ingerenza del clan Accorinti sulle cerimonie religiose della zona. In particolare, durante la processione a mare che si svolge ogni 15 luglio a Briatico, i carabinieri durante il servizio di osservazione, hanno constatato che l'effigie della Vergine veniva trasportata a bordo dell'imbarcazione denominata "Etica"

Statua della Madonna sulla barca del boss

L'indagine "Costa pulita" ha consentito anche di svelare l'ingerenza del clan Accorinti sulle cerimonie religiose della zona. In particolare, durante la processione a mare della Madonna del Monte Carmelo, che si svolge ogni 15 luglio a Briatico, i carabinieri durante il servizio di osservazione, hanno constatato che la statua della Vergine veniva trasportata a bordo dell'imbarcazione denominata "Etica" condotta proprio da Antonino Accorinti, indicato come il capo. Un ex parroco del paese ha spiegato agli investigatori che "certi soggetti del luogo dovendo imporre il loro dominio nel paese si indirizzavano alla parrocchia nel tentativo di influenzare e dominarne l'attività pastorale". Anche la tradizionale cerimonia dell'Affruntata sarebbe stata infiltrata dalla 'ndrangheta. Infatti, come documentato da tre annotazioni dei carabinieri, "vi è la presenza tra i portatori delle statue di soggetti in massima parte, o riconducibili, o facenti parte delle compagini criminali".(AA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi