Lamezia

Chiesto l'Esercito
per controllare lo scalo

Nell'ambito di un rafforzamento delle misure di sicurezza dopo i fatti di Bruxelles. La decisione presa nel corso di una riunione tecnica di coordinamento delle forze di polizia, presieduta dal prefetto di Catanzaro Luisa Latella

Chiesto l'Esercito per controllare lo scalo

L'aeroporto di Lamezia

É stato chiesto l'utilizzo dell'Esercito per il controllo dell'aeroporto internazionale di Lamezia Terme nell'ambito di un rafforzamento delle misure di sicurezza riguardanti lo scalo dopo i fatti di Bruxelles. La decisione é stata presa nel corso di una riunione tecnica di coordinamento delle forze di polizia, presieduta dal prefetto di Catanzaro, Luisa Latella. Il potenziamento delle misure di sicurezza, secondo quanto é stato spiegato, si giustifica per il fatto che quello di Lamezia Terme, con i suoi due milioni di passeggeri l'anno, é l'aeroporto più importante della Calabria, con voli in partenza ed in arrivo da tutto il mondo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi