CATANZARO

Falsi esami università
prescrizione per ex studenti

Decisione della Corte d'Appello, in primo grado erano stati condannati.

tribunale catanzaro

La Corte d'Appello di Catanzaro ha dichiarato il non luogo a procedere, per intervenuta prescrizione, nei confronti degli otto ex studenti dell'Universita' Magna Graecia coinvolti nello scandalo dei falsi esami nella facoltà di Giurisprudenza. Gli otto imputati in primo grado erano stati condannati a pene comprese tra i sei mesi e un anno e dieci mesi di reclusione per il reato di falso per induzione. Nell'udienza precedente il sostituto procuratore generale, Salvatore Curcio, aveva chiesto la conferma della sentenza di primo grado. L'inchiesta scattò nel 2007 e coinvolse decine di persone tra studenti e personale amministrativo dell'ateneo. Secondo l'accusa i dipendenti dell'università catanzarese, in cambio di denaro, avrebbero falsificato i libretti universitari facendo risultare che gli studenti avevano superato gli esami. Nel corso delle indagini gli inquirenti hanno sequestrato numerose lauree conseguite dagli indagati. (A.A.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi