Isola Capo Rizzuto

Data alle fiamme la villetta di un operaio

Data alle fiamme laa villetta di un operaio

Hanno portato a termine il loro proposito incendiario in pieno giorno. Incuranti dell’ora e del rischio che qualcuno tra i residenti, potesse vederli, hanno appiccato il fuoco dentro una villetta a due piani edificata a poca distanza dalla spiaggia di Le Cannella.
La località balneare di Isola Capo Rizzuto è stata infatti ieri il teatro delle gesta di  ignoti incendiari che nel primo pomeriggio hanno dato fuoco all’abitazione di residenza un operaio 48enne, il quale al momento dell’incendio non era in casa, così come non c’erano la moglie ed i figli.
Un particolare forse che chi ha agito sapeva. Certo è,  che intorno alle 14,30 qualcuno ha forzato la porta d’ingresso della villetta ed ha scagliato dentro l’appartamento delle bottiglie incendiarie. Il fuoco si è subito propagato, alimentato dal legno dei mobili e del materiale plastico presente in ogni casa.
Le fiamme che hanno avvolto mobili e suppelletili al piano terra, erano visibili anche dall’esterno della casa. Qualcuno ha così dato l’allarme segnalando l’incendio in corso al 115 ed ai carabinieri. Da Crotone sono accorsi uomini e mezzi dei Vigili del fuoco, mentre giungevano  a Le Cannella,  dal centro di Isola, i militari della Tenenza dell’Arma dei Carabinieri. Un’ora è mezzo hanno lottato i Vigili del fuoco di Crotone, per spegnere le fiamme risultate appiccate di proposito dentro l’abitazione dell’operaio 48enne nel frattempo rientrato. Il ritrovamento dei resti di bottiglie incendiarie, ha dato la certezza sull’origine dolosa del rogo. Sul quale hanno avviato un’indagine i carabinieri che non trascurano al momento alcuna ipotesi. (l. ab.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi