Reggio Calabria

Confiscati beni
a imprenditore di Vibo

La Guardia di finanza ha requisito un patrimonio per un valore di circa 6 milioni di euro a Ettore Tassi, già condannato, con sentenza passata in giudicato, a quattro anni e sei mesi di reclusione per associazione per delinquere di tipo mafioso

guardia di finanza

I finanzieri del Comando provinciale di Reggio Calabria hanno confiscato beni per un valore di quasi sei milioni di euro ad un imprenditore della zona di Vibo Valentia, Ettore Tassi, già condannato, con sentenza passata in giudicato, a quattro anni e sei mesi di reclusione per associazione per delinquere di tipo mafioso.
Secondo quanto ha riferito la Guardia di Finanza, "Tassi é stato riconosciuto socialmente pericoloso in quanto appartenente alla cosca di 'ndrangheta dei Molé di Gioia Tauro".
La confisca é stata fatta in esecuzione di un provvedimento emesso dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale di Reggio Calabria. I beni confiscati consistono in due negozi di abiti da sposa; alcuni immobili, tra cui una lussuosa villa a Ricadi (Vibo Valentia), e due depositi di risparmio nominativi. (AA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi