Catanzaro

Danno fuoco al negozio per intascare l'assicurazione

Estorsioni a Reggio Calabria, sedici fermi

Sarebbero stati gli stessi proprietari a dare fuoco, per intascare il premio dell’assicurazione, al negozio di mobili andato in fumo ancora prima dell’apertura lo scorso 10 maggio in via Lucrezia della Valle, a Catanzaro. A chiudere il caso è stata la Squadra mobile della Polizia, che ha notificato tre avvisi di conclusione delle indagini preliminari emessi dalla Procura della Repubblica; i destinatari sono Alfonso Talarico, 38 anni, Graziano Gregorio Russo, 50 anni, ed Antonio Celia, 40 anni.
Un accurato sopralluogo sulla scena del crimine avrebbe consentito agli uomini del dirigente Nino De Santis e del suo vice Angelo Paduano di repertare scatoloni di “diavolina” e uno scontrino fiscale, che ne documentava l’acquisto in un negozio di Catanzaro il giorno precedente all’incendio. Si è così risaliti ai presunti acquirenti dell’innesco: le immagini ritrarrebbero i titolari dell’azienda acquistare quella “diavolina” servita per appiccare il fuoco alla struttura.

TUTTI I DETTAGI NELL’EDIZIONE CARTACEA DI DOMANI DI GAZZETTA DEL SUD

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi