Catanzaro

Uccisa a 17 anni sulle strisce pedonali

Incidente mortale ieri sera in via Lucrezia della Valle a Catanzaro. La vittima è Andrea Faragò, che avrebbe compiuto 18 anni a giugno; ferita una coetanea.

Uccisa a 17 anni sulle strisce pedonali

Ancora una giovane vita spezzata. Ancora sangue sulle strade della città a causa di un incidente stradale mortale che è costato la vita a una giovane che avrebbe dovuto compiere 18 anni a giugno. La vittima si chiama Andrea Faragò e insieme a una sua coetanea, S.P., si trovava nel tardo pomeriggio di ieri in via Lucrezia della Valle.

Secondo una prima sommaria ricostruzione dell’incidente, intorno alle 19.15 le due ragazze stavano attraversando la strada sulle strisce pedonali quando, per cause ancora in corso d’accertamento, è sopraggiunta una Volkswagen Polo che le ha travolte. L’impatto sarebbe stato violento. Andrea Faragò sarebbe stata sbalzata addirittura quindi metri più avanti dal luogo dell’impatto.

L’allarme è scattato immediatamente anche perchè a quell’ora la strada è molto trafficata. Sul posto sono immediatamente giunti i sanitari del “118” a bordo di due ambulanze che hanno prestato i primi soccorsi proprio ad Andrea Faragò. Era il caso più grave. La ragazza respirava ancora. I sanitari l’hanno subito messa sulla barella e portata in ambulanza. Lì la tragedia: il cuore della ragazza ha smesso di battere. Immediatamente i sanitari hanno attivato le manovre salvavita cercando di rianimala ma purtroppo, nonostante i numerosi tentativi, non c’è stato nulla da fare. Nel frattempo, l’altra ragazza ferita è stata trasportata al pronto soccorso dell’ospedale “Pugliese”. Per lei, per fortuna, nessun grave problema di salute ma un grande stato di choc per quanto era avvenuto.

Sul luogo della tragedia, nel frattempo sono giunti gli agenti della Polizia stradale che hanno effettuato i rilievi di rito. Toccherà a loro il compito di ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto. Gli agenti hanno concentrato la loro attenzione sul posto esatto dov’è avvenuto l’impatto e sulla dinamica. La Volkswagen Polo, infatti, presenta dei danneggiamenti sulla parte anteriore destra e sul parabrezza. Segno evidente che l’auto stava provenendo da sud città e si dirigeva verso il centro cittadino.

Gli agenti della Polizia stradale hanno avvisato dell’accaduto il sostituto procuratore della Repubblica di turno e hanno proceduto a mettere sotto sequestro la Volkswagen Polo. L’auto è stata rimossa a cura della ditta Scalise, autorizzata alo scopo. Nelle prossime ore il conducente sarà iscritto nel registro degli indagati con l’accusa di omicidio colposo. Un atto dovuto visto quanto era accaduto.

La notizia della morte di Andrea Faragò si è immediatamente sparsa in tutta la città. Amici e conoscenti, in un vorticoso tam tam mediatico, hanno cercato conferme a una notizia che non avrebbero voluto mai sentire. Purtroppo, però, non è stato così.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi