Catanzaro

Multopoli, 35 richieste di rinvio a giudizio

Le ipotesi di reato contestate sono, a vario titolo, truffa, abuso d'ufficio, falso e simulazione di reato.

Multopoli, 35 richieste di rinvio a giudizio

La Procura della Repubblica di Catanzaro ha formulato 35 richieste di rinvio a giudizio per la cosiddetta "Multopoli", l'inchiesta sulle presunte contravvenzioni tolte agli amici degli amici. Sotto accusa, fra gli altri, il sindaco Sergio Abramo e il comandante dei Vigili urbani, Giuseppe Antonio Salerno, insieme a politici (tra cui il consigliere regionale e comunale Domenico Tallini e gli ex assessori comunali Massimo Lomonaco e Stefania Lo Giudice), altri agenti della Polizia municipale e dipendenti comunali. Le ipotesi di reato contestate sono, a vario titolo, truffa, abuso d'ufficio, falso e simulazione di reato.

Tutti i nomi nell'edizione in edicola domani (14 febbraio)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi