Caso Cardiochirugia

Il policlinico Mater Domini valuta azioni legali

sanità

Dopo l’annullamento della procedura  che ha rischiato di bloccare il reparto di Cardiochirurgia del Policlinico Mater Domini, ogni decisione sulla corretta verifica dei requisiti è demandata al dg del Dipartimento Salute,  Fatarella. Ma l’Azienda si ritiene danneggiata e il commissario straordinario Belcastro si riserva di promuovere azioni legali. Il risalto che la vicenda ha avuto «sta creando notevoli danni alla struttura», osserva. E in una lettera indirizzata ai vertici della sanità calabrese fa notare che i verbali con i rilievi della commissione dell'Asp di Crotone «non redatti in contraddittorio, non sono mai pervenuti agli uffici di questa Azienda».

L'approfondimento nell'edizione in edicola

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi