CATANZARO

Cardiochirurgia, annullata procedura verifica dei requisiti

E' stato trasmesso al dirigente generale del Dipartimento Tutela della Salute per la sua esecuzione nei tempi prescritti dalle norme.

Scura e Urbani restano in sella

È stato annullato dalla struttura commissariale per il Piano di rientro tutto il procedimento che ha messo in discussione il possesso dei requisiti strutturali, organizzativi e professionali dell'unità operativa di Cardiochirurgia dell'Azienda ospedaliero-universitaria Mater Domini. Ieri sera il decreto di annullamento è stato trasmesso al dirigente generale del Dipartimento Tutela della Salute per la sua esecuzione nei tempi prescritti dalle norme. In particolare sono stati annullati il provvedimento originario del Dipartimento Salute che ha indotto l’Asp di Crotone ad attivare le procedure di verifica sul possesso dei requisiti strutturali e tutti gli atti connessi e conseguenti, tra cui il verbale della Commissione di accreditamento di Crotone e la deliberazione del direttore generale dell’Asp di Catanzaro, Giuseppe Perri, di proposta di sospensione dell’attività di Cardiochirurgia. Secondo i commissari Scura e Urbani è «stata attivata illegittimamente una procedura di accreditamento per una struttura già accreditata» e comunque «la commissione di Crotone era ed è incompetente» rispetto alla verifica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi