Catanzaro

A Roma sta a cuore l'integrazione degli ospedali

La riduzione dei reparti avverrà in tre anni

I Ministeri che vigilano sull’attuazione del Piano di rientro sono «fortemente interessati all’integrazione degli ospedali di Catanzaro, soprattutto nell’ottica della riduzione dei reparti e dunque dei tagli a sperperi e doppioni». Lo ha potuto constatare, ancora una volta, il commissario ad acta Massimo Scura, che ieri ha incontrato a Roma i vertici dei Ministeri affiancanti. I dirigenti ministeriali hanno anche sollecitato la definizione e chiusura del nuovo Programma operativo triennale e del protocollo d’intesa tra Università e Regione, dove saranno indicate le 64 unità operative complesse che confluiranno nella “Renato Dulbecco”. Oggi è intanto prevista la firma dell’ultimo verbale del tavolo paritetico Regione-Università per completare la documentazione sull’iter dell’accorpamento. In mattinata, invece, il vertice sul caso ingarbugliato della Cardiochirurgia del policlinico.

L'approfondimento nell'edizione in edicola

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi