catanzaro

Ospedale hub,
ora c'è anche la delibera

E’ stata ufficialmente trasmessa a tutti i soggetti a vario titolo interessati alla programmazione sanitaria la delibera di Consiglio comunale che ha definitivamente localizzato nell’area di viale Pio X l’ospedale HUB.

Intesa tra Bambino Gesù e Pugliese-Ciaccio

E’ stata ufficialmente trasmessa a tutti i soggetti a vario titolo interessati alla programmazione sanitaria e in particolare al processo di integrazione delle Aziende ospedaliere– Presidenza della Regione, Ufficio del Commissario, Aziende – la delibera di Consiglio comunale che ha definitivamente localizzato nell’area di viale Pio X  l’ospedale HUB.

L’atto è stato fatto pervenire, con una lettera firmata dal sindaco Sergio Abramo e dal presidente del Consiglio comunale Ivan Cardamone, al Presidente della Giunta regionale Mario Oliverio, al Commissario per il Piano di rientro Massimo Scura, al dirigente del dipartimento salute Riccardo Fatarella, al rettore dell’Università Magna Graecia Aldo Quattrone, al direttore generale dell’Azienda “Pugliese-Ciaccio” Giuseppe Panella e al direttore generale dell’Azienda ospedaliera universitaria Antonio Belcastro.

Nella delibera, tra le altre cose, si specifica che “gli indirizzi per la redazione del nuovo Piano Strutturale Comunale ( P.S.C. ) approvati con Delibera del Consiglio Comunale n. 25 del 13.05.2015, pur non avendo preso in considerazione specificamente la problematica della realizzazione del nuovo ospedale, hanno introdotto una serie di obiettivi, ( rigenerazione urbana, riequilibrio dei servizi urbani e territoriali, area Germaneto come “ Città dei servizi regionali” ecc ) in cui la tipologia di attività ospedaliera corrispondente alle funzioni di “ Ospedale ” di fatto è riconducibile ad un uso territoriale urbano anche allo scopo di frenare il terribile processo di abbandono in cui ormai da anni versa la Città”.

Si legge ancora nell’atto: “Considerato che sussistono condizioni urbanistiche e di programmazione territoriale che allo stato attuale non possono che richiedere la permanenza della struttura ospedaliera “ Pugliese” nella localizzazione in cui si trova; che è stata verificata la possibilità, per analogia ad altri interventi fatti per strutture ospedaliere, di procedere alla demolizione della struttura esistente e la costruzione di un nuovo Ospedale rispondenti a tutti i necessari adeguamenti normativi e di compensare il maggior costo economico con la procedura di “ Finanza di Progetto “ prevista dall’art. 153 del Cod. Profilo 115428 Codice dei Contratti, come tra l’altro già fatto per altre strutture ospedaliere in corso di realizzazione; ritenuto che sussiste un preminente interesse pubblico al mantenimento della localizzazione della struttura ospedaliera nell’attuale sede dell’Ospedale “ Pugliese ” per frenare il degrado e l’abbandono della Città esistente come peraltro dimostrato dalle continue richieste in tal senso fatte da numerosi organismi Comunitari; la tipologia ospedaliera in questione risponde ai criteri di utilizzazione sanitaria se localizzata all’interno di un ambito territoriale adeguato di natura provinciale e di conseguenza il comprensorio di Germaneto non è adeguato stante la valenza urbanistica di direzionale- sanitario regionale così come proposto nella delibera di Consiglio Comunale concernente gli indirizzi per la redazione del Piano Strutturale Comunale ( P.S.C. ) tra l’altro in perfetta coerenza con il Piano Territoriale Comprensoriale Provinciale ( P.T.C.P.) e il Quadro Territoriale Regionale Paesaggistico ( Q.T.R.P. )”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi