lamezia

Il Vescovo: "Vicini alle vittime
della criminalità"

Durante la celebrazione del Giubileo dei Missionari Luigi Cantafora, Vescovo di Lamezia Terme, ha manifestato solidarietà "a chiunque sia stato colpito dalla malavita. Ricordate che la mafia è scomunicata"

Il Vescovo: "Vicini alle vittime della criminalità"

"In questi giorni sembra che sia ripresa la spirale della violenza in città. Siamo vicini a chiunque è colpito dalla malavita. A costoro, ricordiamo che la mafia è scomunicata. Verrà il Giudizio di Dio e avrà misericordia solo per chi avrà seminato opere di pace". Lo ha detto il Vescovo di Lamezia Terme Luigi Cantafora celebrando, in Cattedrale, il Giubileo dei Missionari della Misericordia. Accogliendo in Cattedrale i 500 missionari delle parrocchie della Diocesi lametina che hanno varcato la Porta Santa, il Vescovo ha meditato come "per raggiungere questa Chiesa, voi avete camminato sulle strade di Lamezia. I vostri passi erano passi di penitenti in cerca di misericordia e grazia. Ma altri uomini camminano sulle nostre strade e non cercano misericordia, cercano violenza, seminano odio e vendetta. Non sono tanti, ma vogliono fare rumore". "I missionari della Misericordia - è detto in un comunicato della Diocesi - saranno protagonisti nel tempo di Quaresima delle Missioni della Misericordia, nelle quali incontreranno le famiglie delle comunità parrocchiali per annunciare e testimoniare la Buona Notizia della Misericordia del Padre, dell'Amore di Dio che salva e guarisce ogni uomo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi