Il caso

Vibo, scuolabus senza carburante

Restano a piedi trenta bambini di Vena Superiore.

Vibo, scuolabus senza carburante

Il Comune non paga, lo scuolabus resta a secco di benzina e oltre trenta bimbi rimangono a piedi. È accaduto ieri mattina a Vena Superiore. Diverse mamme, almeno quelle impossibilitate ad accompagnare i loro figli a scuola, hanno atteso invano il passaggio del pulmino. Notevoli i disagi arrecati dalla sospensione improvvisa del servizio. «È una vergogna» ha tuonato una mamma costretta a chiedere un’ora di permesso a lavoro per poter accompagnare i suoi figli al plesso scolastico don Milani ubicato all’ingresso di Vena Superiore.

L'approfondimento nell'edizione in edicola

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi