Catanzaro

Il Duomo cade a pezzi, due crolli in pochi mesi

Allarme di “Petrusinu ogni minestra”. «Se la Cattedrale non è agibile allora bisogna chiuderla»

Il Duomo cade a pezzi, due crolli in pochi mesi

Il Duomo di Catanzaro, fra la deprecabile indifferenza che caratterizza la nostra città, sta cadendo a pezzi e necessita di interventi strutturali urgenti atti a garantire l’incolumità fisica di chi frequenta tale importante Centro di culto». È quanto si legge in una nota a firma di Amedeo Chiarella, rappresentante dell’Associazione culturale “Petrusinu ogni minestra”.

«Nella notte della ricorrenza dell’Immacolata – prosegue Chiarella – una modesta parte di muratura è venuta giù dal soffitto della Cattedrale rovinando sulla pavimentazione. Nei giorni successivi con celerità sono stati effettuati alcuni lavori ed il tempo esiguo impiegato ci porta a desumere che si sia trattato di un intervento tampone. Ma questo non è stato il primo crollo, perché alcuni mesi addietro un analogo cedimento, ha interessato diversi pezzi di marmo in uno spazio appartato in cui insiste il fonte battesimale

L'approfondimento nell'edizione in edicola

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi