Controlli della Polizia

Catanzaro, quattro fogli di via

Il bilancio di un’operazione effettuata nel corso della settimana, su disposizione del Questore di Catanzaro, Giuseppe Racca, con l’impiego delle pattuglie della Squadra Volante

polizia

Sono stati controllati 93 veicoli e 146 persone;  sono state effettuate 9 perquisizioni ai soggetti controllati; sono stati contestati 7 verbali ai conducenti trasgressori di norme del Codice della Strada; effettuati 58 controlli a persone sottoposte agli arresti domiciliari, 43 a soggetti sottoposti a misure di prevenzione (sorvegliati speciali della PS). Inoltre, 4 persone sono state sottoposte all’avvio del procedimento amministrativo per l’emissione del foglio di via obbligatorio da parte del Questore con divieto di ritorno nel comune di Catanzaro, poiché ritenute persone pericolose per l’ordine e la sicurezza pubblica.  E’ questo il bilancio di un’operazione effettuata dalla Polizia nel corso della settimana, su disposizione del Questore di Catanzaro, Giuseppe Racca, con l’impiego delle pattuglie della Squadra Volante, diretta dal commissario capo Gianluigi Crusco, durante la quale sono stati intensificati i controlli sul territorio per la prevenzione e la repressione dei reati in genere, con particolare riguardo per alcuni quartieri ritenuti a maggior rischio.

Durante le attività osservazione e controllo nei quartieri di Viale Isonzo e S. Maria di Catanzaro che si sono svolte alcune operazioni. Nella tarda serata di lunedì 11 gennaio l’equipaggio di una Volante  ha notato un giovane a piedi che, alla vista della Volante,  ha cercato di raggiungere repentinamente un’autovettura lì parcheggiata. Gli Agenti hanno proceduto al fermo della persona, risultata essere G.O.  residente in un comune del Lametino. L’uomo, sottoposto a perquisizione personale, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico di genere vietato. Nel prosieguo dell’attività di Polizia Giudiziaria gli agenti hanno proceduto al sequestro del coltello e alla denuncia in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria dell’uomo, ritenuto responsabile di porto abusivo di coltello di genere vietato. Lo scorso martedì personale della Squadra Volante ha sorpreso un giovane M.A. alla guida della propria auto in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di sostanze stupefacenti. Il giovane si è rifiutato di sottoporsi ai prescritti accertamenti preliminari. In seguito, gli agenti hanno proceduto al contestuale ritiro della patente di guida nonché alla denuncia in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria del giovane, ritenuto responsabile del reato previsto dal Codice della Strada. Nel tardo pomeriggio di giovedì è stata fermata un’auto condotta da un uomo che, poco prima, era stato notato aggirarsi all’interno del piazzale antistante gli alloggi popolari occupati da persone di etnia rom. Ricorrendo i presupposti di legge, la persona è stata sottoposta a perquisizione personale estesa anche alla propria auto. L’operazione ha permesso di rinvenire e sequestrare una dose di cocaina, di cui l’uomo ne dichiarava l’uso personale. Gli agenti hanno contestato al soggetto la violazione della legge sugli stupefacenti e, contestualmente, hanno proceduto al ritiro della patente di guida. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi