Nella notte

Incendiata l'auto di ex sindaco Crotone

Intimidazione col fuoco nella notte nei confronti dell’ex deputato ed ex sindaco di Crotone Giancarlo Sitra.

vigili del fuoco

Una mano ignota intorno all’una di sabato, ha appiccato il fuoco alla Fiat Punto intestata alla moglie del 67enne ex dirigente politico della sinistra crotonese. L’utilitaria in uso allo stesso Sitra era parcheggiata in via Cesare Terranova, sotto l’abitazione di famiglia dell’attuale delegato provinciale dell’Anpi (Associazione nazionale partigiani d’Italia). Sul posto appena ricevuta la segnalazione dell’incendio sono accorsi i Vigili del fuoco del Comando provinciale di Crotone, e gli agenti di una pattuglia della Squadra Volanti della Polizia di Stato, inviati in via Cesare Terranova dalla centrale operativa della Questura, allertata dallo stesso Sitra.
Accanto all’auto avvolta dalle fiamme non sono state trovate tracce di innesco. Ma è più che probabile l’origine dolosa. Lo stesso ex parlamentare dell’allora Pds, non pare avere dubbi sulla matrice dolosa. Tant’è che egli stesso in un post su facebook nel dare la notizia dell’incendio, non senza ironia parla di «una gentile persona», che «direttamente o tramite un prezzolato esecutore, mi ha bruciato o fatto bruciare la macchina sotto casa».
Giancarlo Sitra che negli anni ha ricoperto diversi incarichi politici e amministrativi (è stato anche assessore alla Provincia, presidente del Consiglio comunale, ed esponente del Pdci), attualmente è amministratore di condominio del Villaggio Santa Cristina sulla costa di Isola Capo Rizzuto. (l. ab.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi