Gizzeria

La Vota, altro passo avanti

Approvato il progetto esecutivo dal Comune di Gizzeria. Il parco litoraneo finanziato con 2 milioni di fondi Pisl

La Vota, altro passo avanti

Sì al progetto esecutivo dopo l’approvazione di quello definitivo sulla riqualificazione dei laghi La Vota. Il Comune vuole così chiudere la fase preparatoria di quello che dovrebbe diventare il parco litoraneo finanziato con 2 milioni di euro con i fondi europei dei Pisl, i progetti integrati di sviluppo locale.

Un iter non facile, anche perché la zona interessata dall’intervento è sottoposta a vincolo paesaggistico-ambientale e ricade parzialmente all’interno della perimetrazione delle aree a rischio idraulico del Piano di assetto idrogeologico regionale (Pai).

I laghi La Vota, Prato, Piratino e Laguna costituiscono un’area pubblica unica e centrale in Calabria classificata come sito d’interesse comunitario (Sic). Il progetto del Comune di Gizzeria punta alla realizzazione di un parco extraurbano d’interesse turistico per esaltare le peculiarità e le enormi potenzialità di una zona litoranea in condizioni di degrado, pur vantando l’unicità di una vegetazione tipica degli ambienti salmastri, palustri, oltre a una pineta e a un’ampia spiaggia utilizzata per l’attività balneare, ultimamente anche per gli sport acquatici e il velismo.

L’intervento comprenderebbe la riqualificazione e il risanamento ambientale, la realizzazione di opere di difesa e la sistemazione della costa e delle zone lacustri, per favorire il ripristino dell’ecosistema messo a rischio dalla mancanza di manutenzione. Allo sviluppo ecocompatibile si punterebbe attraverso la creazione di fattori di richiamo di flussi turistici legati anche alla natura e alle attività sportive, in grado di destagionalizzare il turismo. Questo all’interno di un parco extraurbano d’interesse naturalistico, paesaggistico con distinzione di peculiarità: faunistica attrezzata, sportiva e d’intrattenimento, waterfront. Destinata alla fruizione naturalistica, al tempo libero, al relax, l’area comprenderebbe percorsi con ricadute sulla ricettività. La peculiarità riguardante lo sport e l’intrattenimento si concretizzerebbe anche in impianti sportivi all’aperto, un parco, centri servizi. Il litorale verrebbe riqualificato nel rispetto delle sue caratteristiche ambientali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi