Tropea

Pistola e munizioni, arrestati genero e suocero

I Carabinieri hanno rinvenuto una “Colt” calibro 45 e 400 munizioni

Pistola e munizioni, arrestati genero e suocero

Due arresti e il sequestro di una pistola e 400 proiettili costituiscono il bilancio dei controlli eseguiti in queste ultime ore dai Carabinieri della Compagnia di Tropea in occasione delle festività di fine anno.

In carcere, con l’accusa di detenzione illegale di arma clandestina e munizioni, sono finiti Salvatore Trecate, 32 anni, e Francesco Medile, 60 anni, rispettivamente genero e suocero (il primo ristoratore e il secondo impiegato pubblico), entrambi residenti a Tropea.

Durante i controlli, a bordo di una Fiat Panda, i militari hanno rinvenuto, secondo quanto reso noto, più di 300 proiettili calibro 45 occultati sotto il sedile del guidatore

L'approfondimento nell'edizione della Gazzetta del Sud in edicola

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi