Serra San Bruno

Trovati avvelenati altri due cani

Sembra dilagare nella cittadina di San Bruno il poco edificante fenomeno dell’avvelenamento dei cani randagi.

Trovati avvelenati altri due cani

Due bestiole, infatti, sono state trovate morte, nei giorni scorsi, ai margini della strada di viale Certosa presumibilmente avvelenati da cibo all’interno del quale sarebbe stato inserito veleno. Una storia triste quella della morte delle poveri animali sulla quale adesso gli organi competenti vogliono fare chiarezza. Sul caso, infatti, indagano i carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno, guidati dal tenente Mattia Ivano Losciale, i quali vogliono sgomberare i dubbi sulla crudele carneficina risalendo al più presto ai colpevoli dell’insano gesto.

I militari hanno denunciato l’accaduto alla Procura della Repubblica di Vibo Valentia che, a sua volta, avrebbe aperto un procedimento contro ignoti. Uno dei corpi delle bestiole trovate senza vita sull’asfalto del viale alberato è stato inviato, per opportuni e necessari accertamenti, al laboratorio di competenza zoo-profilattica dell’Asp di Vibo Valentia a cui spetterà il compito di chiarire le cause del decesso.

L'approfondimento nell'edizione in edicola della Gazzetta del Sud

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi