Catanzaro

Durante la rapina presero in ostaggio i clienti

La Polizia ha fatto luce sul cruento “colpo” dello scorso 9 aprile al Maxi Sidis di Pontepiccolo. In manette tre persone di etnia rom, tra cui un personaggio di spicco della comunità reggina

Durante la rapina presero in ostaggio i clienti

Luce sulla rapina messa a segno lo scorso 9 aprile nel supermercato “Maxi Sidis” del quartiere Pontepiccolo. In manette sono finite tre persone di etnia rom: Alessandro Bevilacqua, 30 anni, di Catanzaro; Cosimo Bevilacqua, 46, di Reggio Calabria il; Domenico Berlingieri, 35 anni, di Lamezia Terme.

Le manette Le manette sono scattate ad opera della Polizia di Stato che, con il concorso dei Carabinieri, ha dato esecuzione a tre ordinanze di custodia cautelare in carcere spiccate dal gip, che ha fatto propri gli esiti delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica.

Secondo la Polizia, dunque, i tre sono i responsabili di un “colpo” portato a termine con modalità cruente. Quel 9 aprile, infatti, i rapinatori hanno fatto irruzione nel supermercato nel tardo pomeriggio, poco prima dell’ora di chiusura, armi in pugno, prendendo in ostaggio la clientela e i lavoratori in servizio, e hanno trafugato dalle casse quanto hanno potuto.

L'approfondimento nell'edizione in edicola

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi