AEMILIA

Saranno processati anche Iaquinta e il padre

Al procedimento contro il clan di Cutro 147 a giudizio

Saranno processati anche Iaquinta e il padre

Ci sono anche l’ex calciatore azzurro, campione del mondo Vincenzo Iaquinta e il padre Giuseppe tra i 147 rinviati a giudizio dal gup di Bologna nel procedimento “Aemilia”, contro un presunto clan attivo nel Reggiano ma legato alla cosca di Cutro. L’ex attaccante è accusato di un reato minore. Al padre è contestata, come ad altri indagati, l’associazione mafiosa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi