catanzaro

L'università chiede
il distretto Militare

Il presidente della Fondazione Università Magna Grecia, Arturo Pujia, ha scritto al ministro della Difesa Roberta Pinotti, chiedendole di concedere l'edificio che ospitava il Distretto Militare di Catanzaro

università catanzaro

Il presidente della Fondazione Università Magna Grecia, Arturo Pujia, ha scritto al ministro della Difesa Roberta Pinotti, chiedendole di concedere l'edificio che ospitava il Distretto Militare di Catanzaro, soppresso da molti anni a seguito dell'abrogazione della leva ed attualmente utilizzato come Centro Documentale Militare, per realizzarvi un grande centro residenziale in città. Lo rende noto la stessa Fondazione. "Il sostegno del Ministro rispetto a questa richiesta inoltrata dal presidente Pujia - è scritto in una nota - consentirebbe alla Fondazione Umg di mettere in campo servizi abitativi a favore degli studenti capaci e meritevoli, ma privi di strumenti economici, e di superare gli impedimenti che attualmente, data l'esiguità delle risorse finanziarie destinate alla fondazione universitaria, non consentono alla stessa di rispondere ai bisogni di circa il 70% degli studenti collocati in posizione utile. L'eventuale risposta affermativa da parte della senatrice Pinotti permetterebbe inoltre alla Fondazione UMG di partecipare al prossimo bando del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca per la realizzazione di residenze universitarie da finanziare con i fondi della Legge n. 338 del 2000 presentando un progetto di ristrutturazione dell'immobile offerto. L'ex Distretto Militare di Catanzaro a livello strutturale possiede tutte le caratteristiche richieste: l'ubicazione nel Comune di Catanzaro in un'area facilmente accessibile, dotata di servizi pubblici e di attività commerciali e ben servita dai mezzi pubblici". "Inoltre, la superficie della struttura - conclude il comunicato - è idonea per caratteristiche tecniche e consentirebbe di realizzare con costi sostenibili un grande centro residenziale al centro della città, colmando così da un lato il gap economico e assicurando dall'altro la massima aggregazione della comunità studentesca".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi