Catanzaro

Tribunale, la passerella non si fa più

Lo ha deciso, all’unanimità, la Commissione per la manutenzione delle sedi giudiziarie, accogliendo la richiesta avanzata in tal senso dal sindaco Sergio Abramo.

Tribunale, la passerella non si fa più

Non si farà più la passerella aerea di collegamento su viadotto Kennedy tra i due Tribunali, il vecchio Palazzo di Giustizia di piazza Falcone e Borsellino ed il secondo lotto del nuovo edificio di via Argento. Lo ha deciso, all’unanimità, la Commissione per la manutenzione delle sedi giudiziarie, accogliendo la richiesta avanzata in tal senso dal sindaco Sergio Abramo. «Il primo cittadino – riferisce un comunicato del’ufficio stampa di Palazzo De Nobili – aveva insistito sul negativo impatto paesaggistico che l’opera avrebbe avuto in una delle aree nevralgiche del centro cittadino, peraltro oggetto di recenti riqualificazioni».
La passerella era inserita nell’originario progetto di realizzazione della nuova ala del palazzo di giustizia “Francesco Ferlaino” ed avrebbe dovuto, sorpassando il centralissimo viadotto Kennedy, collegare lo storico Palazzo di Giustizia “Salvatore Blasco” con il fabbricato di via Argento. La decisione della Commissione, formata da magistrati, rappresentanti dell’Ordine degli avvocati e Comune, è stata motivata «non solo e non tanto per i problemi paesaggistici e ambientali prospettati dal sindaco Abramo (che era assistito dal dirigente del settore gestione del territorio, ing. Amato) ma anche sotto il profilo della sicurezza». (g.l.r.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi