Catanzaro

Abramo "Giornata nera
deve fare riflettere"

Le dichiarazioni del sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, in riferimento ai due gravi incidenti sul lavoro avvenuti oggi nel territorio provinciale del capoluogo

Abramo "Giornata nera  deve fare riflettere"

Una giornata funestata da due differenti e gravissimi incidenti sul posto di lavoro, in cui hanno perso la vita due persone e una terza, un giovane di 25 anni, si trova ricoverata all'ospedale Pugliese in condizioni critiche, non può che essere una giornata nera che deve fare riflettere, ancora una volta, tutti quanti. Siano esse istituzioni, imprese o semplici cittadini". E' quanto afferma, in una dichiarazione, il sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, in riferimento ai due gravi incidenti sul lavoro avvenuti oggi nel territorio provinciale del capoluogo. "Pur non conoscendo ancora l'esatta dinamica di queste due tragedie, accadute nei territori di Caraffa e Girifalco - prosegue Abramo - siamo costretti, ancora una volta, ad assistere e a commentare una notizia di assoluta tristezza che, purtroppo, riporta in primo piano la scomparsa o un grave infortunio di lavoratori che stavano compiendo il proprio dovere. I temi della salute e della sicurezza dei lavoratori non possono essere di secondaria importanza all'interno del mondo del lavoro. Le tragedie accadute oggi sono la testimonianza che su questi temi l'attenzione non è mai abbastanza e che la sicurezza sul lavoro non può essere messa in discussione da nessuno. Il rispetto della vita dei lavoratori che, a vario titolo, operano all'interno un cantiere o di un'azienda, va tutelato al di sopra di ogni altra considerazione di tipo economico o produttivo". "A titolo personale e a nome dell'intera amministrazione - conclude Abramo - invio i sentimenti di più commosso cordoglio alle famiglie delle due vittime. Al giovane che sta lottando per la sua vita al 'Pugliese', e alla sua famiglia, va il mio più grande in bocca al lupo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi