Catanzaro

"Lupin" sarà giudicato con il rito abbreviato

Leonardo Procopio, 46 anni, è accusato della rapina e dell’omicidio della novantenne Antonia Rotella

"Lupin" sarà giudicato con il rito abbreviato

CATANZARO -  Sarà giudicato con il rito abbreviato condizionato all’esecuzione di una perizia psichiatrica, Leonardo Procopio, 46 anni, alias “Lupin”, accusato della rapina e dell’omicidio della novantenne Antonia Rotella, più conosciuta come “zia Tota”, avvenuto alla fine del mese di agosto nell’abitazione della donna in via Alessandro Turco. Lo ha deciso il giudice per le udienze preliminari Pietro Carè davanti al quale l’uomo è comparso assistito dal suo legale di fiducia, l’avvocato Raffaele Fioresta. La Procura della Repubblica aveva chiesto per l’uomo il giudizio immediato ma la difesa ha optato per il rito abbreviato (che giudica sullo stato degli atti e, in caso di condanna, comporta lo sconto di pena di un terzo) all’esito della perizia che valuterà la capacità d’intendere e volere dell’uomo. Il procedimento penale è stato rinviato la 14 gennaio per il conferimento dell’incarico ai periti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi