catanzaro

Clan Grande Aracri,
chiesti 51 rinvii a giudizio

La procura della Dda di Catanzaro ha depositato oggi la richiesta di rinvio a giudizio per 51 indagati nell’ambito dell’operazione "Kyterion" che ha svelato i traffici illeciti del clan Grande Aracri di Cutro.

giustizia

La procura della Dda di Catanzaro ha depositato oggi la richiesta di rinvio a giudizio per 51 indagati nell’ambito dell’operazione "Kyterion" che ha svelato i traffici illeciti del clan Grande Aracri di Cutro. Al momento è stata stralciata la posizione di una indagata per consentire di svolgere l’interrogatorio che era stato chiesto dopo la chiusura delle indagini. Nei prossimi giorni l’ufficio gip del Tribunale di Catanzaro fisserà l’inizio dell’udienza preliminare. L’inchiesta, condotta dai pm Vincenzo Capomolla e Domenico Guarascio con il coordinamento del procuratore aggiunto Giovanni Bombardieri, aveva portato il 28 gennaio scorso all’arresto di 34 persone.
Gli indagati, tra cui figurano capi e gregari della cosca, devono rispondere di associazione per delinquere di stampo mafioso, nonchè di violazioni di leggi in materia di armi, omicidio, ricettazione, estorsioni, danneggiamenti, turbata libertà degli incanti, intestazione fittizia di beni, illecita concorrenza mediante violenza o minaccia, usura, rapina; tutte condotte aggravate dall’aver agito con metodi mafiosi. Tra gli affari del clan svelati dall’indagine ci sono il business degli impianti eolici, i villaggi turistici ma anche il tentativo di infiltrarsi nei lavori per la ricostruzione dopo il terremoto che ha colpito l’Emilia. (AGI)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi