lamezia

Torna a casa la moglie
di Francesco Giampà

Arrestata a luglio 2012 nell'operazione "Medusa" è stata condannata in appello per associazione mafiosa a 4 anni e 4 mesi di reclusione

giustizia

Torna a casa Pasqualina Bonaddio, moglie del boss Francesco Giampà detto "Professore". Arrestata a luglio 2012 nell'operazione "Medusa" è stata condannata in appello per associazione mafiosa a 4 anni e 4 mesi di reclusione. È rimasta rinchiusa nel carcere di Lecce per 3 anni e 4 mesi. Ieri la Corte d'appello di Catanzaro ha accolto la richiesta di scarcerazione degli avvocati Francesco Gambardella e Francesco Pagliuso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi