VIBO VALENTIA

Estorsione a ditta,
condannato a 9 anni

I giudici del tribunale di Vibo Valentia hanno condannato Carmelo Giuseppe Soriano, 22 anni, di Filandari, figlio di Gaetano Soriano ritenuto dagli inquirenti componente dell'omonima cosca. Carmelo Soriano è stato riconosciuto responsabile del reato di estorsione con l'aggravante della mafiosità nei confronti di un imprenditore proprietario di una ditta di calcestruzzi.

Tribunale Vibo
I giudici del tribunale di Vibo Valentia hanno condannato a 9 anni di reclusione Carmelo Giuseppe Soriano, 22 anni, di Filandari, figlio di Gaetano Soriano ritenuto dagli inquirenti componente dell'omonima cosca. Carmelo Soriano è stato riconosciuto responsabile del reato di estorsione con l'aggravante della mafiosità nei confronti di un imprenditore proprietario di una ditta di calcestruzzi. L'imputato è stato assolto dalle accuse di furto e danneggiamento. Al termine della requisitoria il pubblico ministero della Dda di Catanzaro, Simona Rossi, aveva chiesto la condanna dell'imputato alla pena di 12 anni di reclusione. L'estorsione sarebbe avvenuta nel 2009 nell'area industriale di località aeroporto di Vibo Valentia.(ANSA)

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi