Vibo

Attentato a Bulzomì,
smascherati gli autori

L’altra notte avevano incendiato su viale Accademie Vibonesi l’autovettura Nissan “Micra” dell’assessore comunale ai Servizi sociali. La confessione in Questura di fronte ai filmati di una telecamera: «Ci aveva promesso un lavoro».

Attentato a Bulzomì, 
smascherati gli autori

Gli autori dell’attentato incendiario dell’auto dell’assessore ai Servizi sociali e vice sindaco del Comune, sono stati smascherati dagli uomini del questore Giuseppe Cucchiara. Ad incastrarli le riprese di alcune telecamere della zona. In Questura, presenti anche gli avvocati difensori, i due dopo qualche resistenza avrebbero subito
confessato: «Sì, l’assessore ci aveva promesso che avremmo lavorato...». Una versione sulla quale sono incorso ulteriori indagini per fare piena luce sull’accaduto.
Informata l’autorità giudiziaria i presunti responsabili M. A. di 23 anni (difeso dall’avvocato Costantino Casuscelli) e C. D. di 20 (assistito dall’avvocato Santo Cortese) entrambi residenti in città, sono stati deferiti a piede libero e debbono rispondere di incendio doloso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi