'ndrangheta

Faida delle pre Serre
i fascicoli alla Dda

Spetta alla Distrettuale antimafia di Catanzaro cominciare a decodificare gli ultimi efferati delitti messi a segno tra Sorianello e Gerocarne. Trovata bruciata in una zona tra Dasà e Dinami la Fiat Punto utilizzata dai killer per eliminare Zupo.

Faida delle pre Serre 
i fascicoli alla Dda

Espletati gli atti urgenti, i fascicoli relativi agli ultimi due omicidi messi a segno tra Gerocarne e Sorianello sono finiti sul tavolo del procuratore Distrettuale antimafia di Catanzaro, Vincenzo Lombardo. Gli inquirenti vibonesi, al momento, non sembrano avere alcun dubbio sulle competenze: il focolaio di guerra che si è aperto nelle pre Serre vibonesi potrebbe ruotare all’interno delle articolazioni ‘ndranghetistiche della zona, anche se non vengono escluse altre piste. Spetta ora agli inquirenti della Dda cominciare a decodificare una situazione che teoricamente potrebbe avere dei punti fermi da cui partire per cercare di delimitare il campo entro il quale muoversi. L’obiettivo è quello di arrivare a mettere le mani su esecutori e mandanti e nello stesso tempo riuscire a capire perché gli equilibri all’interno delle cosche delle pre Serre si siano incrinati fino al punto da mettere da parte le mediazioni e gli accordi e far “cantare” pistole e fucili.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi