Catanzaro

Rifiuti, da Pianopoli
suona l’allarme

Il blocco della discarica rischia di mandare in tilt la raccolta, Aimeri garantisce però qualche giorno di autonomia. Intanto ad Alli sono iniziati i lavori che consentiranno la riapertura totale.

Rifiuti, da Pianopoli 
suona l’allarme

Non è emergenza, ma poco ci manca. La città ha ancora qualche giorno di autonomia sul fronte della raccolta dei rifiuti, ma se la chiusura della discarica comprensoriale di Pianopoli dovesse protrarsi gli effetti potrebbero riverberarsi a cascata anche sulle strade di Catanzaro, così come già avvenuto in alcuni centri della provincia.
L’accesso all’impianto gestito dalla Daneco è contingentato ormai da giovedì scorso, con il risultato che decine di camion provenienti da tutta la provincia sono costretti a fare
ore ed ore di estenuanti code. Inevitabile, poi, che i ritardi nel conferimento causino disservizi nei turni di raccolta. Le motivazioni della riduzione dei volumi di rifiuti accettati
dalla Daneco sono di carattere economico, legate - pare - a mancati pagamenti proprio per l’utilizzo degli impianti. Un problema del quale è a conoscenza l’ufficio del commissario delegato per l’emergenza rifiuti, che già da giovedì sta lavorando per sbloccare l’impasse.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi