Ricadi

Antico ceppo riaffiora
in superficie

Al largo di Formicoli ripescato dagli uomini della Guardia di Finanza un reperto di pregevole valore storico e archeologico. L’ancora di probabile epoca romana rinvenuta da due sub del “Tirrenian diving center”.

Antico ceppo riaffiora 
in superficie

Subito dopo la scoperta, avvenuta a circa venti metri di profondità, i sub hanno informato la Soprintendenza alle belle arti di Reggio Calabria e la soprintendenza regionale ai
beni archeologici, che ne hanno predisposto il recupero.

Il ceppo dell’ancora, del peso di circa cinquanta chili e di quasi un metro di larghezza, sembra essersi conservato in buone condizioni e, vista la vicinanza del reperto con il porto romano di Formicoli, è facile ipotizzare una datazione che la avvicinerebbe all’epoca romana. L’intera zona, in effetti, è ricchissima di reperti di notevole pregio archeologico e i sub che si immergono in queste acque non sono nuovi a ritrovamenti di questo tipo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi