Ammanco provincia Vibo

I dipendenti reagiscono
«Offesi e mortificati»

Lo scandalo sull’ammanco delle somme residue che stavano per essere utilizzate per lavori di natura idraulica chiama in causa l’intero apparato. Il presidente De Nisi torna sull’argomento e svela il marchingegno con il quale sono stati rastrellati i soldi.

francesco de nisi

Francesco De Nisi - Pres. Prov. Vibo

«Delusi, amareggiati, mortificati, fortemente demotivati. Ci dica lei come dovremmo sentirci in questi giorni». I dipendenti di “lungo corso” dell’amministrazione provinciale vorrebbero insorgere ma sembra non trovino la forza per farlo. Per loro sono giorni difficili. Sono regolarmente a lavoro, nelle loro stanze; nei corridoi del palazzone di contrada Bitonto c’è solo silenzio. Qualche voce filtra a malapena da qualche porta non completamente chiusa. Difficile, comunque, capire se la discussione ruota attorno alla questione che in questi giorni tiene banco sui giornali. Per il resto è solo silenzio. Forse si teme che qualcosa dovrà succedere da un giorno all’altro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi