Catanzaro

Elezioni, irregolarità
in 3 schede. Atti al Gip

Assenza di certificati medici attestanti l'invalidità di alcuni elettori nelle sezioni 39 e 52 e mancanza della firma dello scrutatore in tre schede della sezione 85: è quanto emerso dalla verifica sulle schede elettorali delle elezioni comunali di Catanzaro del maggio scorso disposta dal Tar e svoltasi oggi in Prefettura

elezioni scheda

Assenza di certificati medici attestanti l'invalidità di alcuni elettori nelle sezioni 39 e 52 e mancanza della firma dello scrutatore in tre schede della sezione 85: è quanto emerso dalla verifica sulle schede elettorali delle elezioni comunali di Catanzaro del maggio scorso disposta dal Tar e svoltasi oggi in Prefettura. I controlli sulla sezione 85, nella quale si sarebbero verificate presunte anomalie riscontrare anche dall'ufficio elettorale centrale, sono stati poi sospesi e riprenderanno il 28 settembre prossimo, ultimo giorno di verifiche. Queste ultime sono state disposte dal Tribunale amministrativo regionale dopo i ricorsi presentati dal candidato sindaco del centrosinistra, Salvatore Scalzo, e da Sel. Oggi, intanto, il sostituto procuratore della Repubblica di Catanzaro Gerardo Dominijanni, titolare dell'inchiesta su una presunta compravendita di voti in occasione delle elezioni, ha trasmesso al gip tutti gli atti necessari per lo svolgimento dell'incidente probatorio chiesto per acquisire le testimonianze di una quindicina di persone che nel corso degli interrogatori al pm hanno fatto riferimento al pagamento di denaro ed alla promessa di posti di lavoro in cambio di voti. Sulla richiesta il gip dovrà pronunciarsi nei prossimi giorni valutando anche le eventuali opposizioni da parte dei legali degli indagati. Quindi, se riterrà ammissibile la richiesta del pm, dovrà fissare la data per lo svolgimento dell'incidente probatorio. (ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi