Catanzaro

Inchiesta elezioni,
schede sospette
nella sezione 18

Durante le operazioni di verifica disposte dal Tar gli agenti della Digos delegati dalla Procura avrebbero individuato alcune schede degne di ulteriori controlli. A giorni il verdetto del Gip sull’incidente probatorio: sabato sono scaduti i termini per le notifiche.

plichi sequestrati
Dovrebbe conoscersi entro qualche giorno la decisione del gip sulla richiesta d’incidente probatorio avanzata dal pm Gerardo Dominijanni, nell’ambito dell’inchiesta sulla presunta compravendita di voti in occasione delle amministrative del 6 e 7 maggio scorso (nella foto i plichi con le schede sequestrate). Intanto l’attività d’indagine non si ferma. Dopo l’iscrizione di tre nuovi nomi nel registro degli indagati (che salgono così a quota sei) gli inquirenti sono alla ricerca di ulteriori elementi. E in questo contesto
i due poliziotti della Digos che hanno partecipato, martedì scorso, alle operazioni di verifica disposte dal Tar nell’ambito dei ricorsi amministrativi presentati dal centrosinistra avrebbero individuato, fra i voti scrutinati nella sezione 18 di via Regina Madre (Siano), alcune schede scritte con grafia “sospetta”: potrebbe trattarsi delle ipotetiche schede vergate con uno dei normografi sequestrati nel corso del controllo fuori dal seggio che ha poi determinato l’apertura dell’inchiesta.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi