VIBO VALENTIA

Provincia, istituita
commissione inchiesta
su ammanco 1,4 mln

Un gesto deprecabile e di una gravità inaudita che lede l'immagine dell'istituzione. Un fatto che danneggia e denigra l'intero territorio vibonese". Lo ha sostenuto il presidente della Provincia di Vibo Valentia, Francesco De Nisi, intervenendo in Consiglio sulla vicenda dell'ammanco di circa 1,4 milioni di euro riscontrato nell'ufficio Affari Finanziari dell'ente

Francesco De Nisi
"Un gesto deprecabile e di una gravità inaudita che lede l'immagine della Provincia. Un fatto che danneggia e denigra l'intero territorio vibonese". Lo ha sostenuto il presidente della Provincia di Vibo Valentia, Francesco De Nisi, intervenendo in Consiglio sulla vicenda dell'ammanco di circa 1,4 milioni di euro riscontrato nell'ufficio Affari Finanziari dell'ente. Un ammanco, denunciato alle autorità competenti dallo stesso De Nisi, che, è scritto in una nota, "sembrerebbe coinvolgere una sola dipendente e alcuni suoi familiari". Per fare "estrema chiarezza" su quanto accaduto, De Nisi ha proposto l'istituzione di una Commissione consiliare d'indagine "al fine di valutare eventuali carenze di natura amministrativa e burocratica". La proposta è stata accolta favorevolmente dall'assise provinciale che ha provveduto ad istituirla con voto unanime di maggioranza e opposizione. A far parte della Commissione sono stati chiamati il presidente del Consiglio provinciale Giuseppe Barilaro (che è stato nominato coordinatore) e i consiglieri Barbara Citton, Francesco Pititto, Bruno Rosi e Stefano Soriano. Il Consiglio provinciale ha poi discusso del rendiconto economico-finanziario del 2010, sul quale la Corte dei Conti della Calabria aveva mosso alcuni rilievi. L'assessore alla Programmazione finanziaria Pasquale Fera, nella sua relazione, ha messo in evidenza come "le numerose manovre di finanza pubblica hanno ridotto drasticamente le esigue risorse disponibili, imponendo vincoli e obblighi crescenti che hanno pregiudicato l'assolvimento dei compiti istituzionali. Sia pur tra tante difficoltà, stiamo facendo fronte ai rilievi economico-finanziari mossi dalla Corte dei Conti che sono, tra l'altro, comuni a tanti altri enti locali che come noi hanno visto, negli ultimi anni, ridotte notevolmente le entrate da parte dello Stato". Sulla relazione di Fera la minoranza consiliare ha espresso, nel corso del dibattito, un giudizio negativo. (ANSA)

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi