INTIMIDAZIONE

Attentato a dolciaria
solidarietà di
confindustria

Il presidente del gruppo giovani imprenditori di Confindustria Calabria, Sebastiano Caffo, è scritto in una nota, appresa la notizia dell'intimidazione subita dalla Dolciaria Monardo di Soriano Calabro, si è recato nella sede dell'azienda per manifestare solidarietà e vicinanza al titolare Domenico Monardo ed ai suoi familiari

SEBASTIANO CAFFO

Sebastiano Caffo

Il presidente del gruppo giovani imprenditori di Confindustria Calabria, Sebastiano Caffo, è scritto in una nota, appresa la notizia dell'intimidazione subita dalla Dolciaria Monardo di Soriano Calabro, si è recato nella sede dell'azienda per manifestare solidarietà e vicinanza al titolare Domenico Monardo ed ai suoi familiari. "La grave escalation della criminalità nella nostra regione - ha sostenuto Caffo - purtroppo continua a mostrare la sua recrudescenza in un momento già particolarmente difficile per la sopravvivenza delle imprese calabresi. Alla crisi generale che le nostre aziende stanno tentando di superare, si sommano questi continui episodi negativi che tentano di demotivarci mentre stiamo scommettendo con tutte le nostre forze sul rilancio produttivo ed occupazionale. La lunga serie di attentati non debbono scoraggiarci anzi ci devono spingere sempre di più, nonostante tutto, a restare 'in prima linea' per affrontare le difficoltà facendo rete tra istituzioni e imprenditoria sana". Caffo ha anche lanciato un messaggio rivolto alle Istituzioni, allo Stato e a tutti gli imprenditori calabresi perché "quelle aziende che come la Monardo, fanno conoscere il made in Calabria nel mondo e che hanno saputo costruirsi con le proprie mani un mercato partendo dai prodotti artigianali della nostra tradizione fino ad arrivare ad essere moderna industria, vanno sostenute ed incoraggiate ad andare avanti nel loro progetto". Il Presidente di Confindustria Calabria Giuseppe Speziali, conclude la nota, "venuto a conoscenza della notizia dell'attentato, esprime la vicinanza di tutta la imprenditoria calabrese all'impresa Monardo e fa sapere che gli imprenditori calabresi sono impegnati per favorire il ripristino della legalità e contro ogni forma di violenza. Si registra pertanto un impegno forte e comune per intraprendere tutte le opportune azioni volte a fermare questa ondata criminale, ormai senza precedenti". (ANSA)

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi