Tropea

Ucciso nell'androne
del suo palazzo

Un uomo di 45 anni, Salvatore Russo, è stato ucciso ieri sera in un agguato a Tropea. E' morto all'arrivo nell'ospedale.

Ucciso nell'androne
del suo palazzo
Si apprestava a rientrare a casa quando è stato raggiunto dai primi colpi di pistola. Almeno quattro hanno centrato alla testa e al torace Salvatore Russo, 44 anni, di Tropea, uccidendolo sul colpo. È pesante il bilancio dell’agguato compiuto ieri sera poco dopo le 20 nella cittadina turistica del Vibonese. Teatro dell’efferata esecuzione le case popolari di località Vulcano, nel quartiere Campo di Sopra. Da quanto si è appreso Russo (noto come ‘U Meleu) stava rincasando ed era appena sceso da un motorino quando è stato centrato dal primo proiettile. In rapida successione gli altri, tutti presumibilmente sparati con una pistola calibro 9. Non è escluso che il killer (o i killer) abbiano chiamato il quarantaquattrenne prima di sparargli, sta di fatto che le altre pallottole l’hanno raggiunto quasi frontalmente, senza dargli neanche il tempo di raggiungere i vicinigradini posti davanti al portone. Il rumore degli spari e del motorino che cadeva è stato sentito dalle persone che vivono nelle case a schiera facendo scattare così l’allarme. Ma per l’uomo, che aveva soltanto piccoli precedenti per spaccio e per reati contro il patrimonio, non c’è stato più niente da fare, nonostante la corsa veloce verso l’ospedale della cittadina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi