FURTO SACRILEGO

Limbadi, rubata
teca in oro
ed argento

I ladri si sono impossessati soltanto del contenitore, lasciando sul posto l'ampolla col sangue del santo

Limbadi, rubata 
teca in oro 
ed argento
Furto sacrilego a Limbadi nella chiesa matrice di San Pantaleone, patrono del paese. E' stata rubata la teca in oro e argento contenente l'ampolla col sangue del santo. I ladri si sono impossessati soltanto della teca, lasciando sul posto l'ampolla col sangue. A constatare il furto è stato il parroco, don Giuseppe Saragò, che ha avvertito i carabinieri. I ladri si sono introdotti nella chiesa forzando una porta laterale. La teca era stata realizzata dieci anni fa col contributo degli abitanti del paese. IL 27 luglio scorso, come ogni anno, in occasione della festa di San Pantaleone, si era svolto il rito dello scioglimento del sangue del Santo, sulla falsariga di quanto avviene a Napoli con San Gennaro. (ANSA)

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi