Naro (AG)

Candannata diventa assessore, aperta un'inchiesta

Ipotizzato il reato di abuso d'ufficio, per la nomina ad assessore nella giunta comunale di Naro di Luisa Maniscalchi, che nel luglio 2008 ha patteggiato una condanna a un anno e sei mesi di reclusione, pena sospesa.

La Procura di Agrigento ha aperto un'inchiesta, ipotizzando il reato di abuso d'ufficio, per la nomina ad assessore nella giunta comunale di Naro di Luisa Maniscalchi, che nel luglio 2008 ha patteggiato una condanna a un anno e sei mesi di reclusione, pena sospesa, per favoreggiamento nei confronti di uno dei fedelissimi dell'allora latitante mafioso Giuseppe Falsone. La designazione e' stata decisa dal sindaco Giuseppe Morello. Secondo la Procura, Maniscalchi avrebbe comunicato un'informazione riservata su indagini in corso a Giuseppe Sardino, che e' poi diventato collaboratore di giustizia.(ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi