GIUDIZIARIA

Udienza Lombardo
ancora rinviata

La Procura della Repubblica di Catania ha già depositato la richiesta di rinvio a giudizio per reato elettorale aggravato dall'avere favorito l'associazione mafiosa nei confronti del presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo e di suo fratello Angelo, deputato nazionale del Mpa. Prossima udienza il 9 ottobre

raffaele lombardo

La Procura della Repubblica di Catania ha già depositato la richiesta di rinvio a giudizio per reato elettorale aggravato dall'avere favorito l'associazione mafiosa nei confronti del presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo e di suo fratello Angelo, deputato nazionale del Mpa. Lo ha reso noto il procuratore capo Giovanni Salvi a conclusione dell'udienza davanti al Gip in cui i due fratelli sono imputati per concorso esterno in associazione mafiosa. L'udienza preliminare si svolgerà il prossimo 9 ottobre davanti al Gip di Catania, Marina Rizza. Quella di oggi è stata caratterizzata dal controesame del maggiore dei carabinieri del Ros Lucio Arcidiacono, che sarà sentito anche il 9 ottobre. Il Gip ha già fissato il calendario del procedimento prevedendo un'altra udienza per il 30 ottobre prossimo.
Il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, chiederà nella nuova udienza del  9 ottobre, al Gup Marina Rizza di Catania, di accedere al rito alternativo del processo abbreviato condizionato. Lo hanno annunciato il governatore e i suoi legali a conclusione dell'udienza di oggi del procedimento in cui è imputato, assieme al fratello Angelo, deputato nazionale del Mpa, per concorso esterno in associazione mafiosa. Il procuratore capo di Catania, Giovanni Salvi, ha preferito non fare anticipazioni: "La nostra valutazione - ha detto ai cronisti - sarà condizionata dalle condizioni che loro vorranno".(ANSA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi