Catania

Sfruttato da un gommista per 1,80 euro l'ora

Un 60enne disoccupato lavorava 12 ore al giorno. Denunciato il titolare dell'officina.

polizia postale

Poiché disoccupato, dovendo mantenere una famiglia di sei persone, e con la promessa di essere prima o poi messo in regola, da due anni un 60enne lavorava nell'officina di un gommista di Catania tutti i giorni dalle 7.30 del mattino alle 19.30 senza regolare contratto di lavoro e senza ferie e riposi settimanali e né rimborsi di alcun genere. La paga era di euro 1,80 l'ora (20/25 euro al giorno) ad eccezione dei giorni in cui vi era scarsa affluenza di clientela, nel cui caso addirittura non percepiva alcun compenso. Lo ha scoperto la Polizia di Stato, che ha denunciato il titolare dell'officina, nel quartiere Canalicchio, per sfruttamento del lavoratore mediante approfittamento del suo stato di bisogno. L'officina è stata controllata dagli agenti del Commissariato Borgo-Ognina, che ha anche rilevato criticità in merito alle condizioni igienico sanitarie dei locali e accertato la mancanza di attestato di formazione del personale dipendente, la presenza di un impianto elettrico non a norma e la scarsa manutenzione della struttura. Per questi motivi il titolare è stato inoltre segnalato alla competente Asp Spresal e, per quanto riguarda gli illeciti in materia tributaria e di previdenza sociale, all'Ispettorato del lavoro e alla Guardia di Finanza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Tragedia in autostrada, due vittime

Tragedia in autostrada, due vittime

di Emanuele Cammaroto - Pasquale Prestia