AMBIENTE

No a trivellazioni
nel mediterraneo

Numerosi sindaci della costa della Sicilia meridionale e associazioni di categoria hanno siglato un patto contro le trivelle nel Canale di Sicilia alla manifestazione organizzata al porto di Scoglitti

No a trivellazioni
nel mediterraneo

Numerosi sindaci della costa della Sicilia meridionale e associazioni di categoria hanno siglato un patto contro le trivelle nel Canale di Sicilia alla manifestazione organizzata al porto di Scoglitti (Vittoria) da Agci Agrital, Legacoop Pesca e Greenpeace. L'incontro è servito a fari partire un piano di coordinamento sul territorio a tutela del mare e delle economie locali. Il prossimo appuntamento sarà a Sciacca il 27 luglio per coinvolgere anche i sindaci dei comuni più settentrionali. Ad oggi sono ventinove i sindaci che hanno sottoscritto l'appello di Greenpeace per chiedere al ministero dell'Ambiente di fermare le trivelle e tutelare il Canale di Sicilia con l'istituzione di una ZPE (Zona Ecologica Protetta) sul modello di quanto già fatto per il mar Ligure e il mar Tirreno. "Oggi è un giorno importante: al di là delle barriere e degli schieramenti, siamo riusciti ad unire soggetti profondamente diversi per tutelare l'interesse di un bene comune - dichiara Alessandro Giannì, direttore delle campagne di Greenpeace Italia - Questa iniziativa non si ferma qui: adesso é importante che questo coordinamento locale si allarghi e diventi una realtà per portare il nostro messaggio forte e chiaro al ministero dell'Ambiente".(ANSA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi