AMBIENTE

No a trivellazioni
nel mediterraneo

Numerosi sindaci della costa della Sicilia meridionale e associazioni di categoria hanno siglato un patto contro le trivelle nel Canale di Sicilia alla manifestazione organizzata al porto di Scoglitti

No a trivellazioni
nel mediterraneo

Numerosi sindaci della costa della Sicilia meridionale e associazioni di categoria hanno siglato un patto contro le trivelle nel Canale di Sicilia alla manifestazione organizzata al porto di Scoglitti (Vittoria) da Agci Agrital, Legacoop Pesca e Greenpeace. L'incontro è servito a fari partire un piano di coordinamento sul territorio a tutela del mare e delle economie locali. Il prossimo appuntamento sarà a Sciacca il 27 luglio per coinvolgere anche i sindaci dei comuni più settentrionali. Ad oggi sono ventinove i sindaci che hanno sottoscritto l'appello di Greenpeace per chiedere al ministero dell'Ambiente di fermare le trivelle e tutelare il Canale di Sicilia con l'istituzione di una ZPE (Zona Ecologica Protetta) sul modello di quanto già fatto per il mar Ligure e il mar Tirreno. "Oggi è un giorno importante: al di là delle barriere e degli schieramenti, siamo riusciti ad unire soggetti profondamente diversi per tutelare l'interesse di un bene comune - dichiara Alessandro Giannì, direttore delle campagne di Greenpeace Italia - Questa iniziativa non si ferma qui: adesso é importante che questo coordinamento locale si allarghi e diventi una realtà per portare il nostro messaggio forte e chiaro al ministero dell'Ambiente".(ANSA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

De Luca, ecco le querele

De Luca, ecco le querele

di Maurizio Licordari

Via dei Mille, rubate 15 piantine

Via dei Mille, rubate 15 piantine

di Maurizio Licordari