Catania

Romeni feriti per gelosia, fermate due persone

Sarebbero stati colpiti con cocci di bottiglia e con un coltello. Gli aggressori fermati con l'accusa di tentato omicidio e lesioni personali aggravate

La polizia di Catania ha fermato un romeno di 31 anni, George Mustafa, e un catanese di 47, Francesco Barbera, per tentativo di omicidio aggravato e lesioni personali aggravate nei confronti di due cittadini romeni per motivi passionali. Le due vittime, infatti, sono il compagno e il fratello di una romena che era l'ex di un suo connazionale, la cui posizione è al momento al vaglio della Procura di Catania.

I fermi, convalidati dal Gip, sono stati eseguiti da personale delle volanti e della squadra mobile sull'aggressione avvenuta domenica 8 aprile scorso in viale Africa, dove sono stati soccorsi due romeni che erano stati colpiti con un collo di bottiglia e un coltello. Uno è stato medicato nel pronto soccorso dell'ospedale Cannizzaro per tagli alla gamba e alla mano giudicate guaribili in 10 giorni, il secondo è stato ricoverato con la prognosi riservata nell'ospedale Garibaldi per una profonda ferita da arma da taglio al torace.

Dalle indagini è emerso che i due fermati, in concorso con altro cittadino romeno, hanno aggredito, le due vittime, colpendole con un coltello a serramanico e con un coccio di bottiglia. Il fermo è stato successivamente confermato dal Gip che ha disposto la custodia cautelare in carcere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi