CATANIA

Sequestrato centro estetico a luci rosse

Sequestrato centro estetico a luci rosse

Un centro estetico a 'luci rosse' è stato sequestrato da personale del commissariato Borgo-Ognina di Catania. La titolare, una cinese, è stata denunciata per sfruttamento della prostituzione, false attestazioni a pubblico ufficiale e impiego di lavoratori stranieri senza permesso di soggiorno. Sequestrati anche 4 telefoni cellulari le cui utenze telefoniche rimandano a siti escort-trans. Il centro estetico è risultato anche sprovvisto di autorizzazione comunale e impiegava una cinese senza permesso di soggiorno e senza alcun titolo attestante la sua professione di massaggiatrice. Identificati clienti stranieri e italiani i quali, anche se con imbarazzo che hanno confermato pagato per avere un massaggio con prestazione sessuale finale: 50 euro 60 minuti, 30 euro 30 minuti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi