Mineo

Nigeriana uccisa al Centro di accoglienza

La donna aveva 27 anni. L'ipotesi è che l'omicidio sia avvenuto dopo una lite.

Cara Mineo, avvisi chiusura indagine

La polizia di Stato sta vagliando la posizione del compagno di Francis Miracle, la nigeriana di 26 anni (e non 27 come si era appreso in un primo momento), uccisa nella tarda serata di ieri al Cara di Mineo. E' un suo connazionale col quale aveva avuto due figli, minorenni, che vivevano con la madre, che non hanno assistito al delitto. L'uomo, che non è indagato e che viene cercato per essere sentito come persona informata sui fatti, è attualmente irreperibile.

Il nigeriano, che non vive in Sicilia, era arrivato da poco al Cara di Mineo, probabilmente con l'intenzione di portare via la famiglia, ma la donna, che era in attesa del riconoscimento di rifugiata politica, si sarebbe rifiutata. La vittima è stata ferita mortalmente con un colpo di coltello alla gola. Controlli delle forze dell'ordine sono in corso a fermate di bus e nelle stazioni ferroviarie di Catania e provincia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi